ASSISTENZA INFERMIERISTICA

Publish in

Documents

4 views

Please download to get full document.

View again

of 19
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Share
Description
ASSISTENZA INFERMIERISTICA. TESTO UNICO LEGGI SANITARIE 1934. ART. 99 - ELENCO DELLE: PROFESSIONI SANITARIE  MEDICO CHIRURGO, FARMACISTA, VETERINARIO PROFESSIONI SANITARIE AUSILIARIE INFERMIERI PROFESSIONALI, ASSISTENTI SANITARI, OSTETRICHE, VIGILATRICI INFANZIA (Dal 1940 )
Transcript
ASSISTENZA INFERMIERISTICATESTO UNICO LEGGI SANITARIE 1934ART. 99 - ELENCO DELLE:PROFESSIONI SANITARIE MEDICO CHIRURGO, FARMACISTA, VETERINARIOPROFESSIONI SANITARIE AUSILIARIEINFERMIERI PROFESSIONALI, ASSISTENTI SANITARI, OSTETRICHE, VIGILATRICI INFANZIA (Dal 1940)ARTI SANITARIEINFERMIERI GENERICID.M. 14 settembre 1994N°739Il profilo definisce l’infermiere come l’operatore sanitario che in possesso del diploma universitario abilitante e dell’iscrizione all’albo professionale è responsabile dell’assistenza generale infermieristicadelineaRESPONSABILITÀCAMPO AZIONEFUNZIONIStrutture PREVENTIVECURATIVE ASSISTENZIALIRIABILITATIVECONTINUITÀ ASSISTENZIALECampo d’azioneASSISTENZA INFERMIERISTICASAPEREAUTONOMIAfasi metodologia clinica del nursingAUTONOMIA MENO VASTAPARTECIPA ALL’IDENTIFICAZIONE DEI BISOGNI DI SALUTE DELLA PERSONA E DELLA COLLETTIVITÀAGISCE IN COLLABORAZIONE CON ALTRI OPERATORI SANITARI E SOCIALIAUTONOMIA MENO VASTAPer espletamento delle funzioni si avvale , ove necessario, dell’opera del personale di supportoCoordinare e gestireASSISTENZA INFERMIERISTICAPRIMA DEL PROFILODOPO IL PROFILObasata su di un progetto , un piano, un programma o un percorso clinicoIndividualizzata che tenga conto dei reali bisogni espressi o celati e preveda il coinvolgimento della persona e della famigliapensata e progettata in collaborazione con gli altri professionisti sanitari, interventi multiprofessionaliper obiettivi con “centratura” sul paziente e sulla famiglia
  • come risposta ad una richiesta della persona assistita o su attivazione di altre professioni
  • svolgimento di compiti a tutti gli assistiti, in”serie”
  • assistenza “esecutiva”, basata prevalentemente sulla prescrizione medica, anche per interventi assistenziali
  • per mansioni con “centratura” sulla figura infermieristica e suoi compiti da svolgere
  • Il profilo esige che l’infermiere sia in grado di pianificare, di saper programmare e di saper gestire e soprattutto sia in grado di porre la centralità della persona assistita come punto di riferimento del suo agireASSISTENZA MEDITATA E NON PIÙ MERAMENTE ESECUTIVAASSISTENZA AL MEDICOASSISTENZA AL MALATOLIMITATA AUTONOMIA CUI CORRISPONDEVA LIMITATA RESPONSABILITÀ CIRCOSCRITTA ALLA CORRETTA ESECUZIONE DELLE TECNICHE AFFIDATEGLISUPERAMENTOLEGGE 42/1999ABROGAAFFERMAZIONI POSITIVECampo proprio di attività e di responsabilità è determinata da:PROFILI PROFESSIONALIORDINAMENTO DIDATTICO CORSI LAUREA e FORMAZIONE POST-BASECODICE DEONTOLOGICOMANSIONARIOTERMINE AUSILIARIOPROFESSIONISTA TITOLARE DELLE SCELTE ASSUMERE RESPONSABILMENTE L’IMPEGNO VERSO I CITTADINIPROFESSIONE SANITARIA NON SUBORDINATA AD ALTRE PROFESSIONELEGGE 251/2000Art. 1 infermieri ed ostetriche svolgono con autonomia professionale le attività dirette alla prevenzione, alla cura e salvaguardia della salute individuale e collettiva espletando le funzioni individuate dalle norme istitutive dei relativi profili professionali non ché degli specifici codici deontologici e utilizzando metodologie di pianificazione per obiettivi dell’assistenza L’elemento qualificante l’autonomiadell’infermiere è proprio la pianificazione per obiettividell’assistenza infermieristica con le connesse specifiche metodologie; è evidente come debba trattarsi di autonomia che “prescinde da prescrizioni mediche e che deve essere realizzata per iniziativa personale”APPROCCIO AL PAZIENTE Legge 43/2006
  • RUOLO FONDAMENTALE PERCORSI FORMATIVI POST BASE PER ACQUISIRE ULTERIORE PROFESSIONALITÀ E COMPETENZA PER L’ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DI COORDINAMENTO, DI DIREZIONE E FUNZIONE ASSISTENZIALE SPECIALISTICA
  • CONFERMA E VALORIZZA IL RUOLO DEL COLLEGIO ANCHE TRAMITE LA SUA TRASFORMAZIONE IN ORDINE PROFESSIONALE QUALE ORGANO GARANTE DELLE COMPETENZE E DELL’IMPEGNO DEONTOLOGICO DEI PROFESSIONISTI ANCHE IN RELAZIONE ALLE ASPETTATIVE DI ASSISTENZA DEI CITTADINI
  • Art.3 L’iscrizione all’albo professionale è obbligatoria anche per i pubblici dipendenti ed è subordinata al conseguimento del titolo universitario , ….Art. 4 conferisce una delega al governo, da esercitare entro sei mesi, con il fine di trasformare i Collegi esistenti in ordini professionali ….Art. 6 suddivide i professionisti sanitari in quattro tipologie di figure:i professionisti laureatiiprofessionisti coordinatori (in possesso del master di 1° livello per le relative funzioni)gli specialisti (in possesso del master di 1° livello per le funzioni specialistiche)i dirigenti (in possesso di laurea magistrale con una esperienza professionale di cinque anni)
    We Need Your Support
    Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

    Thanks to everyone for your continued support.

    No, Thanks